Associazione Silvia Procopio
ACC Meeting
American Heart Association

Risultati ricerca per "Beta-bloccanti"

Il rigurgito aortico cronico crea un carico di volume ventricolare sinistro, che induce risposte adattative. Con il tempo, l'eccessiva dilatazione del ventricolo sinistro può precipitare in insufficie ...


Il Propafenone ( Rytmonorm; Rythmol ) è un farmaco antiaritmico di classe Ic. Ha la struttura chimica tipica di un beta-bloccante, ma gli studi su esseri umani atti a verificare il suo effetto beta-bl ...


Lo scopo dello studio è stato quello di analizzare l'effetto della precoce co-somministrazione di Ivabradina ( Corlentor / Procoralan ) e di beta-bloccanti ( gruppo di intervento ) rispetto ai soli b ...


La fibrillazione atriale interessa circa il 2% della popolazione generale. Al fine di prevenire le recidive di fibrillazione atriale, sono disponibili diversi farmaci antiaritmici, ma nella maggioran ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di caratterizzare il decorso della gravidanza e gli esiti nelle donne con displasia aritmogena del ventricolo destro / cardiomiopatia ( ARVD/C ). E’stato co ...


Gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi ( MRA ) migliorano la sopravvivenza e riducono la morbilità nei pazienti con insufficienza cardiaca, ridotta frazione di eiezione ( HF-REF ), e sint ...


La terapia intensiva per il controllo glicemico è associata a una riduzione dell’incidenza degli eventi cardiovascolari nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 in trattamento con beta-bloccanti. ...


La forma grave della stenosi mitralica di solito è sintomatica e viene trattata mediante valvuloplastica con palloncino ( BMV ) oppure con un intervento chirurgico, mentre la stenosi mitralica da lie ...


Nello studio multicentrico, prospettico, in aperto, RESPONSIfVE, l'efficacia, i tassi di risposta e la tollerabilità della Ivabradina ( Corlentor, Procoralan ) con o senza beta-bloccante sono state v ...


La terapia con beta-bloccanti riduce il rischio di mortalità per qualsiasi causa e di mortalità cardiaca nei pazienti con frazione di eiezione ventricolare sinistra inferiore al 35% con defibrillatore ...


Evidenze sperimentali hanno mostrato potenziali azioni cardioprotettive degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 ( inibitori di PDE5i; PDE5i ). Si è determinato se l’utilizzo di inibitori di P ...