Aritmie | Infarto miocardico | Ipertensione polmonare | Prevenzione Cardiovascolare | Scompenso cardiaco | Trombosi | Valvulopatie |

La sarcoidosi deve essere presa in considerazione nei pazienti con tachicardia ventricolare di origine sconosciuta. Il decorso clinico della tachicardia ventricolare come presentazione primaria nei ...


Il beneficio degli anticoagulanti orali nella fibrillazione atriale si basa su un equilibrio tra riduzione dell’ictus ischemico e un aumento di sanguinamenti maggiori. L’obiettivo di uno studio è s ...


La fibrillazione atriale è un fattore di rischio per l'ictus e la mortalità e lo stato protrombotico è stato collegato a infiammazione. È stata valutata la relazione tra biomarcatori di infiammazion ...


Un più alto indice di massa corporea ( BMI ) è un importante fattore di rischio per la fibrillazione atriale. Le adipochine, leptina, adiponectina e resistina, sono correlate all’indice BMI, ma la l ...


Le Lineeguida 2015 per la Rianimazione hanno consigliato l’Amiodarone ( Cordarone ) come farmaco antiaritmico di scelta nel trattamento della fibrillazione ventricolare o della tachicardia ventricolar ...


La storia di sanguinamento influenza le decisioni per la terapia anticoagulante nella fibrillazione atriale. Ricercatori hanno analizzato gli esiti in relazione alla storia di sanguinamento e alla r ...


La fibrillazione atriale è associata a fibrosi atriale avanzata e insufficienza cardiaca. La relaxina, un ormone peptidico antifibrotico e antinfiammatorio, può essere utilizzato per valutare la fib ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di caratterizzare il decorso della gravidanza e gli esiti nelle donne con displasia aritmogena del ventricolo destro / cardiomiopatia ( ARVD/C ). E’stato co ...


I run di complessi atriali prematuri sono comuni nei pazienti con ictus e sono percepiti come clinicamente non-significativi, ma il loro significato prognostico non è ben definito. Uno studio ha ind ...


La fibrillazione atriale interessa circa il 2% della popolazione generale. Al fine di prevenire le recidive di fibrillazione atriale, sono disponibili diversi farmaci antiaritmici, ma nella maggioran ...


Lo scopo dello studio è stato quello di analizzare l'effetto della precoce co-somministrazione di Ivabradina ( Corlentor / Procoralan ) e di beta-bloccanti ( gruppo di intervento ) rispetto ai soli b ...


Il Propafenone ( Rytmonorm; Rythmol ) è un farmaco antiaritmico di classe Ic. Ha la struttura chimica tipica di un beta-bloccante, ma gli studi su esseri umani atti a verificare il suo effetto beta-bl ...


L’Ibutilide ( Corvert ) è un farmaco antiaritmico ad azione rapida che viene utilizzato per la conversione della fibrillazione atriale di recente insorgenza. Vernakalant (Brinavess) è un farmaco di ...


Sotalolo ( Sotalex ) ed Amiodarone ( Cordarone ) sono farmaci antiaritmici comunemente prescritti per il trattamento della fibrillazione atriale post-operatoria. Sebbene siano efficaci nel mantenime ...


L’Amiodarone ( Cordarone ) è noto per influenzare la tiroide, ma poco si sa circa il recupero della funzionalità tiroidea dopo trattamento di breve periodo con questo farmaco antiaritmico. I ricerc ...


Apixaban ( Eliquis ), un inibitore diretto del fattore Xa approvato per la profilassi tromboembolica nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare, è sempre più utilizzato nei pazienti sottopo ...


Uno studio effettuato su più di 10.000 pazienti trattati per un lungo periodo con l’anticoagulante Warfarin ( Coumadin ) ha evidenziato più elevati tassi di demenza, malattia di Alzheimer e demenza va ...


Alcune forme di tachicardia hanno una componente di predisposizione ereditaria le cui cause erano in larga parte sconosciute. Studiando i componenti di una famiglia italiana affetta da tachicardia ...


E’ stato effettuato uno studio randomizzato, prospettico ( PRESAGE ), per valutare se il trattamento profilattico con Metoprololo o Losartan, iniziato subito dopo l'intervento chirurgico per cancro de ...


Mentre il sanguinamento è una complicanza ben nota dell’impiego dell’anticoagulante Warfarin ( Coumadin ) ed è ritenuto essere una causa dell’interruzione del trattamento, gli studi che hanno quantifi ...


Headlines

Uno studio ha individuato una relazione dose-risposta tra l'uso di farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ) e l’aumento del rischio di ricovero ospedaliero per insufficienza cardiaca. Gli a ...


Le nuove lineeguida dell’European Society of Cardiology ( ESC ) per la diagnosi e il trattamento dello scompenso cardiaco acuto e cronico sono state presentate nel corso del Heart Failure 2016 e del 3 ...


La concentrazione sierica di PCSK9 può essere un predittore di futuri eventi cardiovascolari, anche dopo aggiustamento per i fattori di rischio cardiovascolare tradizionali, tra cui il colesterolo LDL ...


L’Agenzia regolatoria inglese, MHRA, ha approvato una nuova indicazione per Ezetimibe ( Ezetrol ). Ora, Ezetimibe è anche indicato nella riduzione del rischio di eventi cardiovascolari nei pazienti co ...


Un’analisi post hoc dello studio PARADIGM-HF ( Prospective Comparison of ARNI with ACEI to Determine Impact on Global Mortality and Morbidity in Heart Failure ) ha esaminato le correlazioni tra immuni ...


Nei pazienti con malattia multivasale sottoposti a procedura PCI ( intervento coronarico percutaneo ), la rivascolarizzazione incompleta al momento della dimissione ospedaliera è risultata correlata a ...


E’ stata compiuta una analisi dei dati dello studio TRILOGY ACS con l’obiettivo di definire la frequenza e i fattori associati a nuovi eventi di neoplasia con caratteristiche maligne tra i pazienti co ...



©2016 - XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer