Cardiologia.org

Cardiologia Interventistica

Lo studio CENTURY II ( Clinical Evaluation of New Terumo Drug-Eluting Coronary Stent System in the Treatment of Patients with Coronary Artery Disease ) ha stabilito la sicurezza e l'efficacia di un nu ...


La caratterizzazione della ipertensione polmonare e gli effetti della miectomia nella cardiomiopatia ipertrofica non sono ancora ben definiti. Uno studio retrospettivo ha valutato l'effetto della mi ...


Non è nota la durata ottimale della doppia terapia antiaggregante ( DAPT ) che segue l'uso di stent a rilascio di farmaco di nuova generazione. L'associazione tra interruzione di DAPT e tasso di tro ...


A causa di un considerevole spostamento verso l’impianto di bioprotesi anziché di valvole meccaniche, si prevede che sempre più pazienti si presenteranno con bioprotesi degenerate nei prossimi anni. ...


Studi clinici sulla profilassi con defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) hanno incluso una minoranza di pazienti con una frazione di eiezione ventricolare sinistra ( FEVS ) tra il 30% e il ...


La sostituzione della valvola aortica transcatetere ( TAVR ) è un'opzione di trattamento efficace per i pazienti ad alto rischio con stenosi aortica grave. Diversamente da un intervento chirurgico, ...


È stato riportato l'impatto della terapia di resincronizzazione cardiaca ( CRT ) sui ricoveri nei pazienti assegnati casualmente a defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) o ICD-CRT nello stud ...


Uno studio ha confrontato la sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ), utilizzando una bioprotesi ad auto espansione ( CoreValve ), con la sostituzione chirurgica della valvola aortic ...


Gli stent vascolari bioriassorbibili ( BVS ) sono stati studiati nella malattia coronarica cronica, ma non nell’infarto miocardico acuto con sopraslivellamento ST ( STEMI ). Uno studio multicentri ...


È stato valutato l'impatto della malattia polmonare cronica sugli esiti di pazienti con grave stenosi aortica attraverso tutte le modalità di trattamento. Gli esiti dei pazienti con malattia polmon ...


Si ritiene che la dissincronia meccanica svolga un ruolo fisiopatologico nella insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata ( HFpEF ). È stata quantificata la dissincronia sistolica ve ...


Diversi studi hanno dimostrato un miglioramento della sopravvivenza con la terapia mediante defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ). La causa e la natura della morte nella popolazione con d ...


Gli stent medicati in polimero permanente di terza generazione con nuovo disegno flessibile potrebbero essere più facilmente somministrati rispetto agli stent di generazioni precedenti nelle lesioni c ...


Le indicazioni per la sostituzione chirurgica della valvola polmonare ( PVR ) dopo la riparazione della tetralogia di Fallot sono state recentemente ampliate per includere i pazienti asintomatici. ...


I tassi di prevalenza e i fattori che influenzano la distribuzione di defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) per la prevenzione primaria tra i soggetti che casualmente sperimentano un improv ...


L'effetto del rigurgito mitralico preoperatorio sugli esiti clinici dei pazienti sottoposti a sostituzione transcatetere della valvola aortica ( TAVR ) è controverso. Lo studio PARTNER ( Placement o ...


La sostituzione della valvola polmonare ( PVR ) dopo la riparazione della tetralogia di Fallot è comunemente richiesta ed è impegnativa. Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dettagliate dei sop ...


La cardiochirurgia con bypass cardiopolmonare è associata a manipolazione meccanica dell'aorta ascendente che porta occasionalmente a dissezione aortica di tipo A ( AAD ).Sono stati identificati 103 p ...


Pochi dati pubblicati descrivono la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti in dialisi sottoposti a rivascolarizzazione coronarica chirurgica o percutanea con l’avvento degli stent medicati.Utilizz ...


Nonostante la superiorità della riparazione della valvola mitralica sulla sostituzione, la sua adozione nel trattamento dei pazienti anziani non è stata uniforme, in parte a causa della mancanza di da ...


La sospensione della doppia terapia antipiastrinica aumenta il rischio di eventi avversi dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ).Non è chiaro se il rischio cambi nel tempo, dipenda dalle ragioni ...


La terapia di resincronizzazione cardiaca riduce morbilità e mortalità nello scompenso cardiaco cronico con un complesso QRS largo.La dissincronia meccanica si presenta anche in pazienti con un comple ...


Rimangono controversie per quanto riguarda la strategia di rivascolarizzazione ottimale per i pazienti diabetici con malattia coronarica multivasale. Studi randomizzati e controllati hanno confrontato ...


Le complicanze più frequenti associate ai defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) coinvolgono i cateteri transvenosi. È stato sviluppato un defibrillatore impiantabile sottocutaneo ( S-ICD ) ...


Anche se i benefici della terapia di resincronizzazione cardiaca sono ben stabiliti in pazienti selezionati con insufficienza cardiaca e una prolungata durata del QRS, restano da dimostrare effetti be ...


La prognosi e il trattamento dei pazienti con stenosi aortica grave a basso flusso sono controversi.Lo studio PARTNER ( Placement of Aortic Transcatheter Valves ) ha assegnato in modo casuale pazienti ...


L’accesso radiale per l'intervento coronarico percutaneo ( r-PCI ) è associato a ridotte complicanze vascolari; tuttavia, studi precedenti hanno dimostrato che meno del 2% delle procedure di intervent ...


Il vantaggio fornito dai defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) nei pazienti anziani è controverso e può essere ridotto dalla morte non-aritmica. Sono stati esaminati gli impatti dell'età su ...


Lo stent ha dimostrato di migliorare la pervietà della arteria femorale dopo la rivascolarizzazione rispetto alla angioplastica con palloncino. Tuttavia, ci sono pochi dati per valutare il trattamento ...


Il precondizionamento ischemico remoto è stato associato a un ridotto rischio di danno miocardico dopo intervento chirurgico per bypass aorto-coronarico ( CABG ).Uno studio ha valutato sicurezza ed ef ...


I dispositivi di assistenza ventricolare ( VAD ) migliorano la sopravvivenza e la qualità di vita nei pazienti con insufficienza cardiaca avanzata, ma il loro uso è spesso complicato da infezioni. Esi ...


Il pacing ventricolare destro ripristina un’adeguata frequenza cardiaca nei pazienti con blocco atrioventricolare, ma alte percentuali di pacing apicale ventricolare destro potrebbero promuovere la di ...


Gli scaffold ( strutture di sostegno ) vascolari bioassorbibili sono state sviluppate per superare i limiti degli stent coronarici permanenti in metallo nudo o medicati come la trombosi dello stent ( ...


Uno studio ha esaminato l'uso e ha descritto gli esiti di accesso radiale per l'intervento coronarico percutaneo ( PCI ) nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento ST ( STEMI ).Il PCI ...


Poco si sa circa gli esiti a lungo termine dopo impianto di valvola aortica transcatetere ( TAVI ). E’ stato studiato l’esito a 5 anni dopo TAVI.Sono stati valutati in 88 pazienti gli esiti 5 anni dop ...


È stato intrapreso uno studio per determinare i ruoli del fibrinogeno sierico e la reattività piastrinica residua dopo pre-trattamento con Clopidogrel sugli eventi ischemici dopo intervento coronarico ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di identificare i fattori associati a un aumentato rischio di trombosi dopo procedura di Fontan. La procedura di Fontan è il culmine della strategia palliativa ...


Lo studio SYNTAX ( Synergy Between Percutaneous Coronary Intervention with Taxus and Cardiac Surgery ) ha cercato di valutare l'impatto clinico della rivascolarizzazione angiograficamente completa e i ...


I benefici del bypass aorto-coronarico senza bypass cardiopolmonare in pazienti anziani deve ancora essere determinato.In uno studio, pazienti di età uguale o superiore a 75 anni che dovevano essere s ...


Ci sono prove contrastanti sulla utilità dell’uso elettivo della pompa a palloncino intra-aortica ( contropulsazione aortica ) durante un intervento coronarico percutaneo ( PCI ) ad alto rischio. Stud ...


La fibrillazione atriale ( FA ) di qualsiasi tipo è risultata associata a un rischio aumentato di quasi due volte di mortalità per qualsiasi causa e di mortalità cardiovascolare tra i pazienti sottopo ...


Uno studio ha confrontato la sicurezza a lungo termine di due dispositivi con differenti proprietà antiproliferative: lo stent Endeavor medicato con Zotarolimus ( E-ZES; Medtronic ) e lo stent ...


Uno studio ha valutato se l'accesso transradiale per la sindrome coronarica acuta con sopraslivellamento ST, nei pazienti sottoposti a trattamento invasivo precoce, sia associato a un migliore esito r ...


Restano questioni aperte riguardo all’efficacia comparativa dell’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) e del bypass aorto-coronarico. L’American College of Cardiology Foundation ( ACCF ) e la S ...


Gli stent medicati sono utilizzati nella clinica da quasi un decennio; tuttavia, l'efficacia relativa a breve e lungo termine e la sicurezza degli stent a rilascio di farmaco, rispetto agli stent di m ...


La sicurezza e la durata del prelievo endoscopico di vasi nell’intervento di innesto di bypass coronarico ( CABG ) è stata recentemente messa in discussione. Sono stati confrontati i risultati a lu ...


L'efficacia e la sicurezza degli stent medicati rispetto agli stent di metallo nudo rimangono controverse nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST ( STEMI ) sottoposti ...


Lo stent medicato con Everolimus ( Xience ) riduce il rischio di nuova stenosi nel intervento coronarico percutaneo ( PCI ) elettivo.Tuttavia, l’utilizzo di stent a rilascio di farmaci nei pazie ...


Circa 268.000 elettrocateteri Fidelis sono stati impiantati in tutto il mondo fino a quando la distribuzione è stata sospesa a causa di un alto tasso di fallimento precoce.Analisi accurate dei ...


Tra gli stent medicati presenti sul mercato fino ad oggi, lo stent a rilascio di Sirolimus ( Cypher ) ha dimostrato la minore quantità di perdita tardiva del lume, ma la sua efficacia e sicurez ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer